Paolo e Noemia d'Amico
 

La Cantina

Creata dal grande architetto Luca Brasini, è scavata sotto le vigne ed i giardini sospesi, mantenendo, così, la temperatura ideale di 16°.

L'idea nasce da una cantina di origine Etrusca, già esistente nella proprietà e che oggi conserva la stessa funzione.

La cantina operativa è divisa in due parti, la più antica, in Tufo, pietra locale, con degli archi immensi, dove il vino riposa in botti di legno di rovere al suono della musica classica e la più nuova, dove il vino viene imbottigliato ed etichettato, circondata da grandi colonne che fanno da biblioteca.